X concorso scolastico AIFO

X concorso scolastico AIFO

"La civiltà non è né il numero, né la forza, né il denaro. E' il desiderio paziente, appassionato, ostinato che vi siano sulla terra meno ingiustizie, meno dolori, meno sventure."

 

Questa edizione del concorso scolastico, per proseguire il lavoro di AIFO a favore degli “ultimi” e coerentemente con il messaggio di amore e giustizia di Raoul Follereau: “Contro la lebbra e contro le lebbre” e “La più grande disgrazia che vi possa capitare è di non essere utili a nessuno e che la vostra vita non serva a nulla” pone al centro le seguenti tematiche anche integrandole tra loro:

  • Lotta alla povertà (nel nord e nel sud del mondo). Nonostante i notevoli progressi nella lotta contro la povertà a partire dal 1990, più di 800 milioni di persone, il 70% dei quali sono donne, vivono ancora in condizioni di estrema povertà. L’Agenda per lo sviluppo sostenibile si pone l'obiettivo di eliminare la povertà estrema entro il 2030. I poveri sono particolarmente vulnerabili nelle crisi economiche e politiche, alle problematiche di biodiversità e degli ecosistemi, delle catastrofi naturali e della violenza.
  • I conflitti interpersonali / guerre e conflitti dimenticati. Ci sono guerre meritevoli di essere riportate sulle prime pagine dei giornali. Guadagnano l’apertura dei notiziari televisivi, monopolizzano il dibattito pubblico e rimangono per sempre stampate sui libri di storia. E ci sono guerre di serie B, territoriali e circoscritte, che non rivestono grande importanza per il resto dell’umanità e che sono destinate a cadere nel dimenticatoio.
  • Contrasto dei fenomeni di emarginazione, indifferenza e intolleranza. Nel nostro Paese stanno crescendo pericolosamente fenomeni di odio e di intolleranza verso il "diverso", di discriminazione verso chi crediamo che venga a minacciare la nostra vita e i nostri principi. Coloro che compiono atti di questo tipo sono spesso quelli che non sono abbastanza forti e sicuri delle proprie scelte e non riescono a convivere con la diversità senza provare scandalo o soprassalti morali. Pensiamo che sia possibile iniziare a costruire un mondo più giusto e pacifico a partire da alcuni gesti positivi nella nostra vita quotidiana: dal parlare in modo costruttivo con la nostra famiglia o in classe, con la nostra comunità, attraverso l’aiuto reciproco e l’empatia verso l’altro.

Il concorso scolastico si rivolge a studenti e studentesse della scuola dell’infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado, paritarie e pubbliche a ai Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA).

Gli autori di ciascuna opera vincitrice riceveranno un Premio equivalente di 200€ sotto forma di materiale educativo e informativo inviato alla scuola.

Queste tematiche sono strettamente collegate ai 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile (www.unric.org/it/agenda-2030) i quali mirano a porre fine alla povertà, a lottare contro l'ineguaglianza e allo sviluppo sociale ed economico. Inoltre riprendono aspetti di fondamentale importanza per lo sviluppo sostenibile quali l’affrontare i cambiamenti climatici e costruire società pacifiche entro l'anno 2030.

In particolare facciamo riferimento a:

Porre fine alla povertà in tutte le sue forme in tutto il mondo. Nonostante i notevoli progressi nella lotta contro la povertà a partire dal 1990, più di 800 milioni di persone, il 70% dei quali sono donne, vivono ancora in condizioni di estrema povertà. L’Agenda per lo sviluppo sostenibile si pone l'obiettivo di eliminare la povertà estrema entro il 2030. I poveri sono particolarmente vulnerabili alle crisi economiche e politiche, alle problematiche di biodiversità e degli ecosistemi, delle catastrofi naturali e della violenza.

Garantire un'istruzione di qualità inclusiva e paritaria e di promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti Questo obiettivo mira a garantire che tutti i bambini, gli adolescenti e gli adulti - soprattutto quelle più emarginate e vulnerabili - abbiano accesso all'istruzione e formazione adeguate alle loro esigenze e al contesto in cui vivono. Questo rende l'istruzione un fattore che contribuisce a rendere il mondo più sicuro, sostenibile e interdipendente.

Ridurre le disuguaglianze all'interno e tra i paesi Le disuguaglianze a livello globale sono enormi e presentano uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo sostenibile e alla lotta contro la povertà. L’Obiettivo 10 mira a garantire le pari opportunità attraverso l'eliminazione delle leggi discriminatorie, le politiche e le pratiche, facilitando una più regolarizzata e sicura migrazione umana attraverso l'attuazione di adeguate politiche di migrazione. L’obiettivo prevede anche di dare una maggiore rappresentanza e una maggiore voce dei paesi in via di sviluppo nelle istituzioni internazionali.

Promuovere società pacifiche e inclusivi per lo sviluppo sostenibile, fornire l'accesso alla giustizia per tutti e costruire istituzioni efficaci, responsabili e inclusive a tutti i livelli. L’Obiettivo mira, entro il 2030, a promuovere società pacifiche e inclusive attraverso la riduzione di ogni forma di violenza, comprese la tortura e la lotta contro tutte le forme di criminalità organizzata. Inoltre prevede di ridurre in modo significativo corruzione e concussione, così come il commercio illegale delle armi. Per garantire che le società siano pacifiche e inclusive, l’Obiettivo 16 vuole promuovere istituzioni pubbliche inclusive e di garantire la parità di accesso alla giustizia.

Gli studenti, in gruppi classe o interclasse, devono realizzare un elaborato originale in una delle seguenti categorie espressive:

  • letteraria (es. racconto, saggio breve, poesia, articolo giornalistico, lettera);
  • multimediale (es. video, presentazione in ppt, canzoni, musica);
  • grafico/figurativo (es. poster, foto con didascalia, fumetti, dipinti, giochi).

Scadenze e i premi: Le scuole dovranno inviare la scheda di partecipazione entro il 27 gennaio 2020 all’indirizzo: concorsoscolastico@aifo.it

Le opere dovranno essere prodotte e inviate ad AIFO (su supporto digitale, possibilmente) entro l’8 aprile 2020.

La valutazione delle opere in concorso si concluderà il 18 maggio 2020.

Le informazioni sul concorso, le modalità di partecipazione e documentazione di approfondimento possono essere scaricate a fine della pagina.

Contents

Side links