Clebson torna sul campo di pallavolo

Clebson torna sul campo di pallavolo

Clebson Carlos Barroso viene da una famiglia povera della periferia di Santarém, città di commerci e portuale sul fiume Tapajós, nel cuore della foresta amazzonica. Con molti sforzi è riuscito ad ottenere il diploma di scuola media superiore, cosa non semplice per chi è nato e vive nei quartieri meno fortunati della città. Con una vita ben iniziata, dopo aver ottenuto un buon lavoro dopo molta ricerca e con una famiglia che stava costruendo, a 27 anni ha avuto un grave incidente in automobile, che gli ha causato l’amputazione della gamba sinistra. Il dramma in cui lui e la sua famiglia sono piombati, ha fatto crollare tutte le certezze e le speranze di Clebson, al punto da pensare di togliersi la vita. Nonostante l’appoggio della famiglia, l’amputazione sembrava per Clebson un trauma impossibile da superare.

Dopo due mesi di grande sofferenza fisica e mentale, avviene, grazie ad amici in comune, l’incontro con Claudionor, presidente di ADEFIS, l’Associazione delle persone con disabilità fisica di Santarém. Claudionor, con una amputazione alla gamba destra a seguito di un incidente sul lavoro avvenuto a soli 20 anni, appare a Clebson la persona che, dopo aver vissuto il suo stesso terribile trauma, è riuscita ad andare avanti, a lottare e, unendosi ad ADEFIS fino a diventarne presidente, ad essere di esempio per gli altri. Clebson ha cominciato davvero a sentire di non essere più solo, e che c’era ancora speranza per la sua vita.

Grazie all’aiuto di Claudionor, degli altri soci di ADEFIS e della famiglia, poco a poco, Clebson è riuscito a
capire che poteva ancora vivere. In un modo differente, con alcune limitazioni, certo, ma quello che importava era ancora con lui: la vita! Così, Clebson decide di associarsi a ADEFIS e inizia a frequentare attivamente l’associazione, e questo è stato fondamentale per il suo pieno recupero psicologico, e anche fisico. Infatti, Clebson, che oggi ha 44 anni, è diventato uno dei soci più attivi di ADEFIS, fa parte della equipe che effettua visite domiciliari a persone con disabilità, realizza incontri nelle scuole della città per parlare dei diritti delle persone con disabilità, ha scoperto la danza come forma di espressione, di superamento e di inclusione sociale, al punto da diventare un ballerino provetto, ed è uno dei migliori giocatori dell’equipe di pallavolo da seduti.

La presenza di AIFO e di BRASA è stata fondamentale nel percorso di recupero di Clebson, grazie all’appoggio costante dato alle molteplici attività realizzate da ADEFIS, specialmente sul fronte della difesa e promozione dei diritti delle persone con disabilità: un tema fondamentale di diritti umani spesso dimenticato nella società brasiliana.
Clebson ha superato le difficoltà, accettando la sua nuova condizione e apprendendo a convivere con la disabilità, e come ADEFIS siamo felici, insieme ad AIFO, di aver contribuito perché Clebson potesse avere una vita piena e ricca di soddisfazioni.

PARTECIPA ANCHE TU. DONA ORA.

Ecco alcune azioni possibili:

  • Corso di formazione professionale per una persona con disabilità 80€
  • Corso di formazione per un agente diocesano comunitario 60€
  • Visita domiciliare nelle famiglie con persone con disabilità 40€

COME FARE LA TUA DONAZIONE

  • Conto corrente postale n. 7484 intestato ad AIFO - Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau - Via Borselli, 4-6 40135 Bologna. Per versamenti sul conto postale con bonifico, codice IBAN: IT 52 D 07601 02400 0000 00007484
  • c/c bancario BANCA POPOLARE ETICA - Filiale di Bologna, codice IBAN: IT 38 P 05018 02400 0000 1441 1441
  • carta di credito American Express, Visa, MasterCard telefonando al n. verde AIFO 800 550303
  • RID - domiciliazione su c/c bancario o banco posta - richiedendo il modulo al n. verde AIFO 800 550303
  • Donazione online direttamente sul sito AIFO: www.aifo.it/come-sostenerci/dona-online
  • Pagamento periodico bancario SEPA SDD (ex RID) richiedi il modulo al n. verde AIFO 800 550303

Le donazioni con queste modalità (non in contanti) sono fiscalmente deducibili.

 

Gallery

Side links