Ottobre - Donazione del mese - Brasile

Ottobre - Donazione del mese - Brasile

Manuel oggi ha 19 anni e la sua è una storia di un successo, malgrado una famiglia numerosa e difficile, 6 fratelli e 2 sorelle, senza più la madre e con un padre violento. Ci ha raccontato come, grazie alla Pastorale dei Minori e al progetto sostenuto da AIFO nella cittadina brasiliana di Abaetetuba, ce l’ha fatta.

Alla Pastorale di Abaetetuba ci andavo quasi tutti i giorni con mia mamma che accompagnava le mie due sorelle più grandi. A me piaceva molto quel posto, ma ero ancora troppo piccolo per frequentarlo. È stato proprio quando stavo per compiere 6 anni, l’età per iscrivermi, che mia madre si è ammalata e poco dopo ci ha lasciati. Sono allora andato a vivere col mio fratello più grande.
Mio padre era già andato via da tempo, senza dirci dove. Era una persona molto violenta, per questo noi fratelli non volevamo avere nulla a che fare con lui. Picchiava tutti, soprattutto nostra madre, e chissà che tutte quelle botte non abbiano avuto coinseguenze su di lei. Dopo la sua scomparsa ero molto triste, anche se mio fratello faceva di tutto per essere come un padre. Dietro le mie insistenze, mi ha iscritto alla Pastorale. Ci sono andato per più di otto anni, fino a quando ho iniziato a fare l’apprendista in un  programma governativo.
Oggi posso dire che l’educazione è stata la mia salvezza. Il brutto clima in famiglia ti fa crescere la voglia di fare qualcosa di terribile per sfogare tutta la cattiveria che hai vissuto da piccolo, come è capitato a molti della mia età. Ma gli educatori della Pastorale mi hanno insegnato che esistono altre maniere di vivere. Ho capito che stare in pace con gli altri, il gioco, lo studio e l’impegno sono le cose migliori.

Imparare un mestiere

Quando ho cominciato a fare l’apprendista, ero molto felice, anche se dovevo lasciare la Pastorale. Però era grazie a questa che avevo capito che dovevo imparare un mestiere, perché la mia famiglia è molto povera, e io vivo ancora col mio fratello più grande.
Da poco ho saputo che mio padre vive in campagna, vicino ad Abaetetuba, coltivando un pezzo di terra. Ho iniziato ad andarlo a trovare. È una persona più pacifica, oggi, e finalmente ci parliamo.
Ho lavorato come apprendista in alcuni negozi, e ora ho un contratto come dipendente. Mi piace stare in contatto con le persone, convincerle. Senza la Pastorale, credo che sarei cresciuto pigro e, probabilmente, sarei finito in qualche compagnia pericolosa. La città non offre quasi nulla ai giovani, e allora, o ti appassioni allo studio o al lavoro, o altrimenti, se hai la testa vuota, o se te la lasci svuotare dai cosiddetti amici, finisci nella droga e cominci a rubare. La città è molto violenta, soprattutto perché circola molta droga e tanti sono i giovani, anche bambini, coinvolti nel traffico.
Sono sempre riuscito a tenermi lontano dalla droga, e voglio continuare a lavorare perché non voglio vivere nella povertà in cui sono nato e che vivono gli altri miei fratelli.
Ho preso il diploma, ma per ora non penso di andare all’università, voglio approfittare del lavoro che ho, poi vedrò.
La Pastorale mi ha dato tanti amici, è stato bello studiare e giocare con loro, e ogni tanto qualcuno lo incontro ancora. Oggi mi sento di consigliarla a chi ne ha bisogno, perché insegna a mettersi in testa cose buone, a essere responsabile.

PARTECIPA ANCHE TU. DONA ORA.

Ecco alcune azioni possibili:

  • Corsi di aggiornamento per educatori 80€
  • Laboratori artistici per bambini e adolescenti 50€
  • Visite domiciliari per verificare la condizione familiare 30€

COME FARE LA TUA DONAZIONE

  • Conto corrente postale n. 7484 intestato ad AIFO - Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau - Via Borselli, 4-6 40135 Bologna. Per versamenti sul conto postale con bonifico, codice IBAN: IT 52 D 07601 02400 0000 00007484
  • c/c bancario BANCA POPOLARE ETICA - Filiale di Bologna, codice IBAN: IT 38 P 05018 02400 0000 1441 1441
  • carta di credito American Express, Visa, MasterCard telefonando al n. verde AIFO 800 550303 oppure online
  • RID - domiciliazione su c/c bancario o banco posta - richiedendo il modulo al n. verde AIFO 800 550303
  • Donazione on line direttamente sul sito AIFO: www.aifo.it/come-sostenerci/dona-online
  • Pagamento periodico bancario SEPA SDD (ex RID) richiedi il modulo al n. verde AIFO 800 550303

Gallery

Side links