I progetti di AIFO in Mozambico

I progetti di AIFO in Mozambico

AIFO è presente in Mozambico dal 1978 a sostegno delle autorità sanitarie nazionali. Oggi gli interventi di AIFO contribuiscono alla lotta alle Malattie Tropicali Neglette o non trasmissibili, con focus sulla lebbra, e alla promozione dei diritti delle persone con disabilità.

PROGETTO MANICA
Si tratta di un’iniziativa multisettoriale nelle aree rurali della Provincia di Manica, che sostiene i programmi di controllo delle Malattie Tropicali Neglette (lebbra, tracoma e filariosi), promuove azioni di informazione e educazione sanitaria e favorisce lo sviluppo socio economico attraverso attività generatrici di reddito.

PROGETTO NAMPULA
AIFO assicura alla Direzione Sanitaria della Provincia di Nampula assistenza tecnica per la gestione e lo sviluppo del Programma di Controllo della Lebbra e grazie alla collaborazione con la Ditta F.lli Carli sostiene le azioni in favore dell’infanzia gestite dalle Suore Missionarie Comboniane.

PROGETTO UNICEF – Niente per noi senza di noi: promozione di una società inclusiva per le persone con disabilità in Mozambico (I fase)
Nel corso del 2017 AIFO ha realizzato nella città di Maputo un progetto pilota rivolto ai bambini con disabilità, a cui intende dare seguito nel 2018 avviando una seconda fase che capitalizzi i risultati raggiunti. Il progetto è stato realizzato con UNICEF.

PROGETTO PIN – Percorsi partecipativi per l’INclusione economica dei giovani con disabilità in Mozambico – AID 11460
Il progetto sarà realizzato nelle Provincie di Maputo, Sofala e Cabo Delgado con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – Maputo (AID 11460). Promuove i processi di inclusione sociale ed economica delle persone con disabilità, con focus sulla formazione professionale e l’accesso all’impiego. In consorzio con ISCOS e TDHIT.

PROGETTO MALATTIE NON TRASMISSIBILI. Prevenzione e controllo delle malattie non trasmissibili in Mozambico – AID 11375
Il progetto sarà realizzato dal consorzio CUAMM, Sant’Egidio e AIFO con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo -Maputo (AID 11375). L’iniziativa intende supportare le autorità sanitarie nella lotta alle malattie non trasmissibili, in particolare diabete, ipertensione e cancro alla cervice. AIFO sarà responsabile delle campagne di sensibilizzazione ed educazione comunitaria.

Gallery

Side links