Struttura organizzativa

Struttura organizzativa

Sul piano statutario
"Possono essere soci le persone fisiche che condividono i principi e le finalità della Associazione, si obbligano a rispettarne lo Statuto, i regolamenti e le deliberazioni adottate dai competenti organi e si impegnano a partecipare attivamente alla vita associativa"
(Art. 4 dello Statuto)
I Soci eleggono, ogni tre anni, i propri delegati all'Assemblea Nazionale.
L'assemblea nazionale elegge:

  • il Consiglio di Amministrazione che è un organo esecutivo;
  • il Collegio dei Probiviri chiamato a deliberare in caso di controversie;
  • il Collegio dei Revisori dei Conti che è un organo di controllo.

 
Il Consiglio di Amministrazione elegge, nel suo seno, il Presidente ed uno o due Vicepresidenti.
Tutte le cariche statutarie sono prestate gratuitamente.

Sul piano operativo
Le persone che condividono le finalità associative, singolarmente o riunite in gruppo, operano sul proprio territorio nell'ambito dell'educazione alla mondialità ed alla solidarietà tra i popoli e nel sostegno degli interventi all'estero. Queste persone, in completa gratuità, danno vita ad una rete territoriale costituita da numerosi Gruppi di Soci. I gruppi si aggregano in Coordinamenti Regionali con lo scopo di rendere la loro azione più efficace e di stabilire rapporti di collaborazione con Enti ed Istituzioni locali. A livello nazionale operano gruppi di lavoro tematici che elaborano proposte consultive in ambito progettuale, educativo, formativo, della comunicazione raccolta fondi.

Il personale in Italia
AIFO ha gli Uffici amministrativi centrali nella Sede Nazionale in Bologna, organizzati in una Direzione che si avvale di una Segreteria di Direzione e quattro Servizi  (del. CdA 181 del 12-9-2009):

  • Segreteria, servizi generali, servizi al territorio e sistemi informativi
  • Amministrazione e contabilità generale, controllo di gestione, rendicontazione
  • Attività educative e formative in Italia, comunicazione e raccolta fondi, servizio civile
  • Progetti all'estero, attività scientifica nazionale e internazionale


Il personale all'estero
L'AIFO organizza la sua azione attraverso progetti di sviluppo, ciascuno con un suo responsabile. Pochissimo è il personale espatriato, molto più frequentemente i responsabili di progetto sono persone del paese in cui l'intervento si realizza.
Anche all'estero AIFO può contare sul sostegno di una rete di volontari, in particolare nei progetti rivolti alle persone con disabilità, fondati sull'approccio della riabilitazione su base comunitaria.
Considerato l'elevato numero di progetti che l'Associazione sostiene in Asia ed America Latina, in tali aree sono stati istituiti degli Uffici Regionali di Coordinamento.
La figura che ne è responsabile ha il compito di supervisionare e monitorare l'andamento dei progetti già avviati e di esprimere il suo qualificato parere sulle nuove richieste d'intervento provenienti dall'area da lui coordinata.

Contents