immagine di copertina per i progetti di lebbra e sanità di base

SUMANA HALLI

A Bangalore molte sono le persone colpite dalla lebbra e anche quelle guarite sopravvivono con le loro disabilità in condizioni estreme. Negli anni ’70 i Padri Monfortiani e le Suore Missionarie della Carità hanno creato  il Centro di Sumana Halli (Villaggio della Speranza).
Il progetto prevede il sostegno di AIFO alle attività svolte dal Centro che gestisce un ospedale dove ci si occupa di tutti gli aspetti della cura della lebbra, come  prevenzione, rilevamento, diagnosi precoce, trattamento e fisioterapia. Per migliorare le condizioni di vita delle persone degli slum non bastano attività sanitarie, occorre un approccio olistico che miri a intervenire su più aspetti della vita di queste persone. A favore delle persone affette da lebbra o con disabilità, senza distinzione di età, sesso, religione, casta o stato sociale, vengono realizzate azioni che seguono la strategia della Riabilitazione su Base Comunitaria e che riguardano prevalentemente l’istruzione e la promozione di opportunità di lavoro. Numerosi sono i corsi di formazione professionale realizzati: laboratorio grafico, taglio e cucito, laboratorio per la lavorazione del pellame. Attività  che consentono alle persone con disabilità e agli ex malati di lebbra di reinserirsi all’interno della comunità e avere una vita degna di essere vissuta. Per cercare di creare consapevolezza e conoscenza della malattia e delle disabilità, il Centro organizza programmi di educazione  e sensibilizzazione sanitaria, in luoghi di aggregazione al fine di coinvolgere l’intera comunità.

0
0
Borsa AIFO
La tua Borsa AIFO è vuota...
Calculate Shipping
Skip to content