Nella foto Zacarias, Deddeh e Leia,

insieme a Hélder e la sua sorellina.

Tu, dove c'è più bisogno

Storie di Coraggio

Ti racconto le storie di Zacarias, Deddeh e Leia 

Sempre più persone colpite dalla lebbra o da altre malattie tropicali neglette rimangono sole e devono convivere con le disabilità e i problemi sociali che comportano.

Zacarias per esempio, un uomo che a causa di una diagnosi poco tempestiva, non è riuscito a salvare mani e piedi ma oggi affronta i postumi della lebbra con più serenità.

“La mia vita ha iniziato a scorrere, sono salvo non solo dalla malattia, ma anche dalla solitudine che questa malattia mi ha riservato”
Zacarias, Mozambico
La disabilità porta ad affrontare barriere, fisiche, sociali, sanitarie per questo, AIFO è da sempre accanto alle persone con disabilità. In Liberia AIFO s’impegna in un percorso multisettoriale per la promozione dei diritti delle persone con disabilità e il loro accesso al mondo del lavoro.

Qui sotto puoi guardare la video intervista che è stata realizzata dal nostro staff in Liberia e che mostra concretamente l’importanza del programma che AIFO sta realizzando per garantire l’inclusione sociale e l’indipendenza delle persone come Deddeh Morris, protagonista del video.

Deddeh Morris è una giovane donna coraggiosa e determinata.
Ci racconta in particolare delle sfide che ha dovuto affrontare e delle tante difficoltà che una persona con disabilità incontra in Liberia soprattutto, quando prova a vivere una vita normale, ad andare a scuola o a trovare lavoro.
Una persona con disabilità è spesso esclusa, ci racconta. Viene trattata male.” Anche dalla famiglia o dagli amici. Ci racconta di essere orgogliosa di aver studiato anche nelle sue condizioni.

L’Università che sta frequentando è poco accessibile ad una persona con disabilità, le aule per frequentare alcuni corsi sono al secondo piano e ci sono troppe scale per accedere, è impossibile raggiungerle con la sedia a rotelle.

Anche la vita famigliare non è semplice: per la condizione di disabilità che vive Deddeh viene esclusa dalle discussioni sui problemi della famiglia, eppure si sente piena di risorse, non è disposta a rinunciare alle piccole cose che si sente continuamente negate. Anche trovare un lavoro.

Per una persona con disabilità, come me, trovare un lavoro è difficile, ma continua
“Tutto quello che devi fare è essere determinato ed avere fiducia in te”.

Il suo sogno è avere un lavoro sociale e incoraggiare altre persone come lei!

Guarda la video intervista qui sotto.

I problemi che una donna affronta nei luoghi più poveri del mondo sono tanti.

Leia la mamma che vedi nella foto qui sotto, partecipa al progetto “I primi Mille giorni” In Mozambico 

Anche lei è una donna forte. La sua seconda gravidanza infatti è stata difficoltosa, ma grazie all’aiuto dei membri del comitato comunitario di salute che AIFO ha contribuito a creare nel villaggio dove vive ha potuto raggiungere in tempo utile l’ospedale e il suo bambino è nato sano e senza altre complicazioni.
Infatti nella foto sorride con il piccolo Helder e la sua sorellina

La tua donazione arriva sempre dove c’è più bisogno di aiuto, nei luoghi dove tante persone si sentono dimenticate e dove le cose più banali come la diagnosi di una malattia, l’accesso al mondo del lavoro, l’inclusione nella propria comunità continuano a mancare.

0
0
Borsa AIFO
La tua Borsa AIFO è vuota...
Calculate Shipping
Skip to content