INCLUSIONE SOCIALE

Stigma sociale e discriminazione continuano a essere un grave problema per le persone colpite dalla lebbra nel mondo. Per questo motivo, la riabilitazione socioeconomica è una componente importante dei nostri progetti, spesso integrata nelle attività di Sviluppo Inclusivo su Base Comunitaria. Queste attività sono realizzate in collaborazione con i governi e con associazioni non governative locali. Ogni anno circa 10.000 famiglie beneficiano di attività di riabilitazione socioeconomica e inclusione sociale nei nostri progetti.

BRASILE

PORTO NACIONAL

Sostegno ai programmi sociosanitari a Porto Nacional. Corsi di formazione per il personale sanitario, attività di educazione sanitaria e alimentare, visite domiciliari di casi di malnutrizione e lebbra, attività culturali e artistiche per giovani e famiglie.

Inizio progetto

settembre 2019

Beneficiari

1.000 persone

Costo del progetto

25.985€

approfondisci il progetto

Sostegno ai programmi sociosanitari a Porto Nacional

La “Comunidade de Saúde, Desenvolvimento e Educação” (COMSAÚDE) è un’OnG locale, sorta negli anni ’70, nata dalla volontà e dall’impegno di alcuni cittadini del municipio di Porto Nacional, con l’obiettivo di affrontare la difficile situazione sociosanitaria nell’area municipale.
La collaborazione tra l’AIFO e la COMSAÚDE è iniziata nel 1988, subito dopo la creazione dello Stato del Tocantins. Il Municipio di Porto Nacional, dove si sviluppa l’iniziativa, si trova nella Regione Amministrativa N° IX dello Stato del Tocantins, circa 90 Km a Sud della capitale Palmas (Regione Metropolitana di Palmas).

CONTESTO

Lo Stato del Tocantins appartiene alla Regione Nord del Brasile e fa parte dell’Amazzonia Legale, con un’estensione territoriale dei 278.420,7 Km2, che rappresenta il 7.2 % della Regione Nord e il 3.2 % del Brasile. Lo Stato fu creato il 5 Ottobre 1988, come definito nell’art. 13 delle “Disposizioni Transitorie della Costituzione” della Repubblica Federale del Brasile, ed è attualmente suddiviso in 18 Regioni amministrative, con un totale di 139 Municipi. La capitale è Palmas, la cui costruzione è iniziata il 20/05/1989 (la più recente capitale del Brasile) ed è in continua espansione. La popolazione è in rapido aumento ed è presente un importante flusso migratorio. Lo Stato presenta le caratteristiche di una società in via di sviluppo, con il perdurare di vaste aree sottosviluppate dal punto di vista socioeconomico. La questione principale da risolvere rimane il potenziamento e lo sviluppo dei piccoli proprietari terrieri che non ricevono sostegno sufficiente per il sostentamento della loro produzione agricola (sono invece favorite le colture intensive di soia e grano gestite da grandi imprese) e la creazione di nuove opportunità di lavoro per le aree urbane.

ASPETTI SOCIO-SANITARI (SETTORE SPECIFICO DEL PROGETTO)

Nonostante la crescita economica che il Tocantins ha avuto negli ultimi anni, non c’è stato un corrispondente sviluppo nell’area sociale. Il trend di crescita economica non ha portato sostanziali benefici alle fasce di popolazione più povere e permangono sacche di povertà distribuite uniformemente sul territorio, inclusa l’area del Municipio di Porto Nacional dove si sviluppa il progetto. Dall’analisi dei dati riguardanti l’attuale congiuntura sociale nel Tocantins si rileva la presenza di una marcata disuguaglianza sociale nel territorio dello Stato, che spiega in parte la difficile situazione sanitaria.

PROBLEMI

Area Sanitaria

– Alti indici di malnutrizione nei bambini con meno di cinque anni nell’area periferica del Municipio di Porto Nacional.

– Irregolarità nello sviluppo dei Programmi di Sanità di Base promossi dai Centri e Posti di Salute presenti nell’area di Porto Nacional.

 

Area Sociale

– Precaria situazione economica delle famiglie che vivono nella periferia di Porto Nacional (la maggior parte non autosufficienti economicamente).

– Scarso coinvolgimento dei giovani nelle iniziative culturali promosse sul territorio che tendono a rivitalizzare la cultura locale (teatro, danza, musica).

 

Area Educativa

– Alti indici di migrazione verso le aree urbane dei giovani che vivono in area rurale (mancanza di accesso all’educazione di tipo tecnico agricolo con conseguente abbandono della terra coltivata dalle famiglie in cui vivono).

 

BENEFICIARI

– I bambini da sei mesi a cinque anni che vivono nell’area del municipio di Porto Nacional (in particolar modo i bambini in situazione di carenza nutrizionale) attraverso il sostegno al Centro di Nutrizione gestito dalla COMSAÙDE a Porto Nacional.

– La popolazione del municipio di Porto Nacional attraverso il sostegno e lo sviluppo dei programmi di sanità di base gestiti dall’ambulatorio della COMSAÚDE.

– I giovani del municipio di Porto Nacional attraverso la promozione di eventi culturali (teatro e officine artistiche) promosse dalla COMSAÚDE.

– Le famiglie al di sotto della soglia di povertà che vivono nella periferia di Porto Nacional attraverso le azioni comunitarie promosse dalla COMSAÚDE.

– Le famiglie che vivono nell’area rurale di Porto Nacional attraverso il sostegno alla Scuola Famiglia Agricola (EFA) gestita dalla COMSAÚDE (miglioramento dell’accesso all’educazione di tipo tecnico agricolo per i giovani che vivono in area rurale).

OBIETTIVI

Obiettivo Generale: contribuire al miglioramento della qualità di vita della popolazione nel territorio del municipio di Porto Nacional, nello Stato del Tocantins, Brasile.

Obiettivo specifico: migliorare l’impatto dei programmi di sviluppo sociosanitario gestiti dalla COMSAÚDE nel territorio del Municipio di Porto Nacional.

ATTIVITÀ

Il progetto AIFO sostiene le seguenti attività promosse e gestite dal partner locale (Comsaude):

Componente I (area di azione sanitaria)

– Corsi di formazione presso il centro nutrizionale della COMSAUDE in tecniche di alimentazione dei bambini malnutriti.

– Corsi di formazione (teatro, sapone, cucina, pittura, taglio e cucito, parrucchiera, manicure) per le mamme dei bambini presso il Centro Nutrizionale.

– Incontri con le famiglie nella periferia di Porto Nacional. Tematiche degli incontri: igiene personale, igiene e preparazione degli alimenti, prevenzione della denutrizione infantile, sessualità.

– Visite domiciliari presso le famiglie con casi di malnutrizione infantile.

– Incontri con la popolazione della periferia di Porto Nacional (presentazione/discussione del problema della denutrizione infantile e orientamento sui temi della fitoterapia e dell’alimentazione alternativa).

– Corsi di formazione in tecniche di gestione di Programmi Sanitari di Base per il personale dell’ambulatorio della COMSAUDE (incluso il controllo della lebbra).

 

Componente II (area di azione sociale)

– Corsi di formazione professionale (taglio e cucito, pittura, ricamo, uncinetto, sapone, ceramica) per donne della periferia di Porto Nacional.

– Organizzazione di mercatini in area urbana per la vendita dei prodotti dei gruppi comunitari.

– Avvio di piccole attività commerciali (artigianato su tessuto, sapone, ceramica) nelle comunità della periferia di Porto Nacional.

– Organizzazione di attività culturali e artistiche (teatro e musica).

 

Componente III (area di azione educativa)

– Corsi di formazione per i tecnici della scuola “Familia Agricola” gestita dalla COMSAUDE.

– Sostegno per la manutenzione delle unità dimostrative per l’insegnamento pratico degli studenti (allevamento animali, coltivazione terra, piante medicinali, vivaio, pascolo, giardinaggio, allevamento api, frutteti e allevamento pollame).

– Viaggi di studio per studenti e formatori per la conoscenza di progetti agricoli e di allevamento che utilizzano i principi della scienza agro-ecologica.

Persone riunite nel progetto a Santarem
SANTAREM RBC

Sensibilizzazione e promozione dei diritti delle persone con disabilità, salute ed educazione ambientale alle comunità residenti sui fiumi della regione amazzonica.

Inizio progetto

luglio 2019

Beneficiari

1.250 famiglie

Costo del progetto

50.000€

approfondisci il progetto

Il progetto si inserisce all’interno del più ampio progetto “Salute ed Allegria”, attivo dal 1987 per assicurare salute ed educazione ambientale alle comunità residenti sui fiumi della regione amazzonica utilizzando un approccio partecipativo comunitario. Nel 2002 è iniziata la collaborazione con il Centro di Studi Avanzati per la Promozione Sociale ed Ambientale (CEAPS) attraverso il sostegno ad alcune associazioni impegnate nella tutela dei diritti delle persone escluse socialmente (persone con disabilità fisica, uditiva, visiva, disabilità mentale, carcerati e bambini/i di strada) tra cui l’associazione Associação dos Deficientes Físicos de Santarém (ADEFIS). Con questa associazione, dal 2007, AIFO collabora unicamente per la realizzazione delle attività progettuali di sensibilizzazione e promozione dei diritti delle persone con disabilità (seminari, corsi di formazione, eventi pubblici, dibattiti) all’interno della comunità, che prevedono il coinvolgimento diretto delle persone con disabilità e i loro familiari. AIFO è impegnata,  inoltre a rafforzare le competenze e le capacità di intervento dell’associazione ADEFIS.

ACRE

Azioni di prevenzione delle disabilità, diagnosi, trattamento, riabilitazione, corsi di formazione, in particolare in chirurgia riabilitativa.

Inizio progetto

luglio 2019

Beneficiari

1.250 famiglie

Costo del progetto

50.000€

approfondisci il progetto

Lo Stato dell’Acre, nord del Paese nel bacino del Rio delle Amazzoni, è un’area caratterizzata da un alto indice di prevalenza della lebbra.
Il progetto si inserisce all’interno della collaborazione, iniziata nel 1987, di AIFO con la Segreteria della Sanità dello Stato dell’Acre per il sostegno al programma di controllo della lebbra.  AIFO nel corso degli anni ha promosso azioni di prevenzione delle disabilità, diagnosi, trattamento, riabilitazione (fisica e chirurgica) e ricerca attiva dei nuovi casi di lebbra, valorizzando le risorse umane locali e riorganizzando il sistema di raccolta dei dati epidemiologici. Il presente progetto vuole dare continuità alle azioni di controllo della lebbra, ma in particolare mira a rafforzare le azioni di riabilitazione fisica e sociale per malati ed ex-malati. AIFO è impegnato  nell’organizzazione di corsi di formazione, in particolare  in chirurgia riabilitativa, per il personale del Centro di riferimento della lebbra dello Stato dell’Acre e a sostenere il Laboratorio Ortopedico di Cruzeiro do Sul.

INDIA

AMICI TRUST BANGALORE (NATIONAL NLEP)

ND

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

AIFO SOSTIENE FINANZIARIAMENTE LO SCHIEFFIN INSTITUTE OF HEALTH – RESEARCH AND LEPROSY CENTRE 

Il Centro, fondato nel 1955 è leader mondiale nella formazione e ricerca sulla lebbra. E’ riconosciuto a livello mondiale per la formazione di professionisti del settore sanitario medico e paramedico sulle diverse discipline per il controllo e cura della lebbra.
All’inizio della sua storia, il Centro di Karigiri era un umile sanatorio con solo 17 posti letto ora è un moderno ospedale con quasi tutte le attrezzature specialistiche per la cura della lebbra e per le altre esigenze sanitarie. L’attenzione del progetto è rivolta principalmente alla lebbra, trattamento e cura della malattia e delle sue complicazioni. Regolarmente vengono effettuate indagini per il rilevamento di nuovi casi, nonché attività di educazione e informazione sanitaria. Il centro accompagna i suoi pazienti anche nel loro reinserimento all’interno della società, fornendo servizi di riabilitazione fisica e realizzando un programma di Riabilitazione su Base Comunitaria.

MALAVALLI

Corsi di formazione professionale, gestione di gruppi di auto aiuto, attività di sensibilizzazione sulla disabilità e sulla lebbra e promozione dell’educazione inclusiva per i bambini con disabilità

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

AIFO con questo progetto mira a promuovere nell’area di Malavalli azioni sanitarie, educative e di riabilitazione socio-economica. Il progetto è realizzato in collaborazione con l'”Accademia  per non vedenti” (Shree Ramana Maharishi Academy for the Blind), organizzazione di volontariato dedita alle persone con disabilità.  L’Accademia è impegnata a fornire alle persone più svantaggiate l’opportunità di reintegrarsi nel tessuto sociale, puntando sulla promozione della loro autostima e fornendo gli strumenti per poter vivere degnamente. Le attività progettuali seguono la strategia di Riabilitazione su Base Comunitaria e prevedono il coinvolgimento della persona con disabilità, i suoi famigliari e la comunità nel suo insieme. L’Accademia si occupa di realizzare corsi di formazione professionale, formare e gestire gruppi di auto aiuto, attività di sensibilizzazione sulla disabilità e sulla lebbra e promuove l’educazione inclusiva per i bambini con disabilità. Inoltre, in virtù della propria inclinazione culturale  intraprende importanti iniziative per il potenziamento e diffusione di attività culturali della tradizione indiana.

MANDYA

Servizi socio-sanitari alle persone colpite dalla lebbra o dall’HIV, attività di promozione dell’emancipazione delle donne, gruppi di auto aiuto, gestione di crediti rotativi, realizzazione di campagne informative.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

Quando la diagnosi della lebbra è tardiva, può comportare il sorgere di disabilità irreversibili, complicando la già difficile situazione del malato. Pertanto gli obiettivi dei programmi di controllo della lebbra non risultano più focalizzati unicamente sulla diagnosi e trattamento della malattia, ma promuovono un approccio a 360° che include attività di riabilitazione fisica e socio economica.
Il progetto è realizzato da AIFO in collaborazione con il Centro Maria Olivia Bonaldo della Città di Mandya. Il centro di salute, gestito dalla comunità delle Figlie della Chiesa, dal 1992 offre servizi socio-sanitari alle persone colpite dalla lebbra o dall’HIV. Il Centro ha ampliato le sue attività includendo azioni di Riabilitazione su Base Comunitaria a favore delle persone con disabilità e attività di promozione dell’emancipazione delle donne. Per rendere le persone vulnerabili in grado di avere un maggiore controllo sulla propria vita ed essere agenti di trasformazione nei loro villaggi, il Centro promuove la formazione di gruppi di auto aiuto, la gestione di crediti rotativi, la realizzazione di campagne informative sulle leggi e politiche esistenti sulla disabilità al fine di aiutare le persone disabili ad avere benefici pensionistici ed altre facilitazioni dal governo.

MUDHOL KYES

Azione di Riabilitazione su Base Comunitaria (RBC) verso le persone con disabilità, formazione dei volontari, degli operatori e dei maestri scolastici.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

La situazione nello Stato del Karnataka riflette quella nazionale. Le persone con disabilità indiane lottano  quotidianamente per ottenere l'indipendenza economica, avere accesso all'educazione, ricevere un'adeguata assistenza sanitaria e quindi vedersi riconosciuti i propri diritti. Il governo dello Stato ha creato un dipartimento specifico e varie iniziative sono state approvate in favore delle persone con disabilità, soprattutto nel campo dell'educazione e della formazione professionale. Purtroppo tali iniziative raggiungono solo un numero limitato di persone.
Il progetto di AIFO prevede un intervento di tipo sociale nel distretto di Bagalkot, nel nord dello Stato del Karnataka. Con la collaborazione del Centre for Non-formal Education dei Padri Gesuiti (CNFE),  si promuovono azioni di Riabilitazione su Base Comunitaria a favore delle persone con disabilità. L'intervento di AIFO è multisettoriale, si coprono tutti gli aspetti della vita di una persona con disabilità (medico, educativo, inserimento nel mondo del lavoro). La RBC si sviluppa attraverso lo sforzo combinato delle persone con disabilità, dei loro familiari e della comunità in cui vivono. Un aspetto importante del progetto è anche la formazione degli operatori e volontari dei programmi di RBC, nonché la formazione dei maestri scolastici per realizzare in India un'educazione inclusiva dei bambini con disabilità.

INDIA - STATO KERALA

COCHIN RBC

Iniziative di Riabilitazione su Base Comunitaria (RBC) per fornire servizi di riabilitazione completa alle persone con disabilità, fornitura di ausili ortopedici, formazione di gruppi di auto aiuto.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

A Cochin sono presenti ospedali di medie e grandi dimensioni, ma i poveri non hanno sufficienti risorse economiche per ottenere il ricovero e la loro situazione sanitaria è gravemente precaria. Le cattive condizioni igieniche e sanitarie in cui vive la popolazione facilita il diffondersi della lebbra.
Il progetto è gestito dall’AIFO in collaborazione con IMA (International Medical Association), un’associazione che a Kaloor, una delle circoscrizioni in cui è divisa la città di Cochin, gestisce un centro di salute e un dispensario dove si provvede alla prevenzione, diagnosi e cura della lebbra e della tubercolosi, nonché alla riabilitazione fisica e sociale delle persone con disabilità. Il centro offre un’assistenza sanitaria “globale”, orientata anche agli aspetti preventivi, educativi e sociali. Inoltre da circa due anni è attivo un servizio di salute mentale. Le persone con problemi psicosociali hanno bisogno di un atteggiamento speciale, comprensione, pazienza e grande cura. La discriminazione sociale e i vincoli finanziari sono per queste persone difficoltà da superare quotidianamente. 

PARTNER

IMA e AIFO attraverso un programma di Riabilitazione su Base Comunitaria si propongono ridurre lo stigma e aumentare l'accettazione delle persone con disabilità fisiche e mentali e dei malati di lebbra da parte della società.

INDIA - STATO ANDHRA PRADESH

GUDIVADA / ST CATALD

Prevenzione, cura e controllo della lebbra, gruppi di auto aiuto, formazione professionale, educazione sanitaria e formazione di agenti comunitari, assistenza alle persone con disabilità.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

Nel Distretto di Krishna, Stato dell’Andhra Pradesh, la popolazione, prevalentemente agricoltori, vive in capanne di fango, prive di servizi igienici. Povertà, cattive condizioni igieniche e sanitarie fanno sì che malattie come  la dissenteria, malaria, tubercolosi, lebbra e tifo siano all’ordine del giorno. Le Autorità locali del Programma Nazionale di lotta alla Lebbra dell’Andhra Pradesh, per affrontare i numerosi casi di lebbra e di persone guarite, ma con disabilità ereditate dalla malattia,  hanno assegnato alla Diocesi della città di Vijayawada la responsabilità delle attività sanitarie dell’Assisi Dermatological Centre di Konkepudi e dell’Assisi Seva Sadan di Tiruvuru.
AIFO sostiene l’attività dei due centri sanitari gestiti dalle Suore di Maria Immacolata. I due centri si occupano principalmente della prevenzione, cura e controllo della lebbra. Dati i numerosi casi di persone guarite dalla lebbra che portano su di sé i segni visibili della malattia, vengono intraprese azioni di riabilitazione fisica e sociale. I due centri realizzano anche attività che seguono la strategia della Riabilitazione su Base Comunitaria come la creazione di gruppi di auto aiuto, formazione professionale, miglioramenti nell’accesso ai servizi di riabilitazione per le persone con disabilità, assistenza alle persone con disabilità per l’ottenimento dei benefici previsti per loro dalla legge, educazione sanitaria  e formazione di agenti comunitari.

KOLLAPUR

Azioni di sensibilizzazione, educazione sanitari e alimentare, campagne informative sulla lebbra e sulle disabilità, corsi di formazione professionale, gruppi di auto aiuto, inclusione nelle scuole dei bambini con disabilità.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

A Kollapur, provincia sottosviluppata nello stato dell’Andhra Pradesh, le Suore della congregazione indiana Nirmal Dasigal gestiscono “Arogya Matha Leprosy Hospital”, il centro sanitario di riferimento per l’intera popolazione dell’area. L’ospedale quotidianamente fornisce assistenza sanitaria ambulatoriale ai bisognosi e si prende cura dei malati di lebbra. AIFO sostiene l’importante lavoro dell’ospedale sia per quanto riguarda le azioni sanitarie che per quelle di sviluppo comunitario. Le Suore realizzano importanti attività a favore delle persone con disabilità, in particolare per quelle causate dalle lebbra. Attraverso la valutazione dei bisogni avvertiti dalle persone disabili e dalle loro famiglie si cerca di dare una risposta concreta con Programmi di Riabilitazione su Base Comunitaria (corsi di formazione professionale, gruppi di auto aiuto, indagini per l’identificazione delle persone con disabilità, inclusione nelle scuole dei bambini con disabilità). Il processo per l’inclusione sociale dei malati ed ex-malati di lebbra è difficile e lento, perché richiede di smantellare un pregiudizio fortemente radicato nella cultura indiana. Le Suore, per cambiare l’atteggiamento della comunità nei confronti della malattia, intraprendono, nei villaggi e nelle scuole, azioni di sensibilizzazione, educazione sanitaria e alimentare, campagne informative sulla lebbra e sulle disabilità.

KUMBAKONAM

Sostegno alla struttura sanitaria di riferimento per il trattamento e cura della lebbra integrata che offre assistenza sanitaria generale senza distinzione di casta o status sociale, sostegno ai bambini con disabilità e formazione professionale a infermieri.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

Kumbakonam è una città del distretto di Thanjavur, nello stato federato del Tamil Nadu. Come tutte le città indiane soffre la piaga della lebbra.
Il progetto, finanziato da AIFO e  realizzato dall’organizzazione svizzera FAIRMED, prevede il sostegno al Centro Sacred Heart Leprosy di Kumbakonam. È l’unica struttura sanitaria della regione che si occupa del trattamento e cura delle complicazioni derivanti dalla lebbra. Le attività di controllo e cura della lebbra sono integrate nei programmi di sanità generale, il centro, infatti, oltre ad avere un dipartimento specialistico per la lebbra possiede tutti i dipartimenti tipici degli ospedali generali, ed è dotato, inoltre di attrezzature per esami specifici e analisi di laboratorio. Il motto del Centro, gestito dalla Diocesi di Kumbakonam, è “assistenza sanitaria di qualità per tutti”, viene offerta pertanto assistenza sanitaria generale a tutti coloro che ne hanno bisogno senza distinzione di casta o status sociale. La Diocesi considera fondamentale l’istruzione, in quanto mezzo per la costruzione di un futuro, per questo presso il centro sono state costruite due scuole. Una speciale per i bambini con disabilità, ai quali quotidianamente viene fornito un servizio di fisioterapia e assistenza psicologica, e l’altra per la formazione professionale di infermieri. Inoltre, attraverso la collaborazione con l’associazione IDEA, vengono mantenuti agli studi bambini ex malati di lebbra o con disabilità.

BHALIKI BIDAR

Sensibilizzazione della popolazione sui temi della disabilità, organizzazione e gestione di gruppi di auto aiuto per l’avvio di attività generatrici di reddito, inclusione scolastica dei bambini con disabilità.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

Bhalki, nel distretto del Bidar (Nord del Karnakata) si trova in un area dichiarata sottosviluppata dal Governo Indiano. Il sistema scolastico è precario, a causa dell’insufficiente numero di maestri e della mancanza di materiale didattico adeguato.
Il progetto di AIFO nel distretto di Bidar prevede la collaborazione  con il Centro Arogya Matha Seva Kendra (Centro Madonna della Salute), gestito  dalla Congregazione delle Suore di Maria Bambina, per le azioni socio-sanitarie. Il Centro garantisce assistenza sanitaria alle fasce sociali povere e si occupa della prevenzione e cura dei casi di  lebbra e tubercolosi. Le Suore realizzano inoltre nei villaggi rurali  azioni di sviluppo comunitario che seguono la strategia della Riabilitazione su Base Comunitaria come sensibilizzazione della popolazione sui temi della disabilità, organizzazione e gestione di “gruppi di Auto Aiuto” per l’avvio di attività generatrici di reddito, educazione sanitaria rivolta alle intere comunità locali.
Aifo collabora anche con l’Organizzazione per lo Sviluppo Integrale di Bidar (ORBIT) con sede nella città di Bhalki, per contribuire al miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità, con particolare attenzione ai bambini. Attraverso lo sviluppo di un programma di Riabilitazione su Base Comunitaria  si promuove la loro inclusione sociale, coinvolgendo l’intera comunità locale. In particolare ai bambini con disabilità si cerca di garantire l’accesso all’educazione, in modo da porre le basi per il loro futuro di speranza.

MUMBAY VIMALA

Assistenza alle persone colpite dalla lebbra, inclusi casi con infezione HIV e tubercolosi, riabilitazione fisica, economica e sociale per le persone vulnerabili.

Inizio progetto

2017

Beneficiari

4.825 famiglie

Costo dI OGNI CASA

300.000 rupie

approfondisci il progetto

A Versova, area urbana di Bombay, AIFO sostiene finanziariamente il progetto della German Leprosy and TB Relief Association (GLRA) per il rafforzamento delle attività del “Centro Dermatologico Vimala”. Il Centro, gestito dalle Suore Missionarie dell’Immacolata, opera dal 1977 per garantire assistenza alle persone colpite dalla lebbra (inclusi i casi con infezione HIV/TBC). Presso il Centro, oltre al dispensario, dove vengono seguiti i pazienti ambulatoriali esterni, è presente un ospedale dotato di sala operatoria, radiologia, fisioterapia e di un laboratorio di analisi. Per i pazienti con complicazioni derivanti dalla lebbra e dalla tubercolosi è previsto un servizio di riabilitazione fisica e chirurgica; inoltre, principalmente per le persone a cui sono sorte disabilità, si è realizzato un programma di riabilitazione. Dal Centro partono e vengono coordinate cliniche mobili che svolgono attività per il controllo della lebbra e tubercolosi (prevenzione, diagnosi, cura e trattamento delle complicazioni), visite domiciliari, azioni di educazione sanitaria e di supervisione nella zona K di Bombay, un’area di circa 43 Kmq che si estende tra diversi slum. Al centro si rivolgono tutte le persone bisognose per ricevere assistenza, sussidi per l’alimentazione, vestiario, alloggio e quanto previsto dai programmi sociali realizzati.

MONGOLIA

3 donne su carrozzina
MONGOLIA RBC

Gruppi di auto aiuto tra disabili per generare reddito, seminari e campagne informative, formazione per il personale sociosanitario.

approfondisci il progetto

Questo progetto si inserisce nell’ambito della ventennale presenza di AIFO in Mongolia. Numerosi sono i progetti realizzati in collaborazione con il Centro Nazionale di Riabilitazione (CNR – agenzia del Ministero della Sanità che gestisce il programma di RBC) per contribuire al miglioramento della qualità di vita delle persone con disabilità.

L’attuale progetto di AIFO mira a promuovere una società inclusiva attraverso azioni che seguono la strategia della RBC, che prevede un coinvolgimento diretto della persona con disabilità, dei suoi famigliari e dell’intera comunità.

Il progetto prevede:

– l’organizzazione di gruppi di auto aiuto per l’avvio di attività generatrici di reddito al fine di promuovere l’autosufficienza economica;

– la realizzazione di seminari, incontri e campagne informative per diffondere la conoscenza dei diritti, opportunità riabilitative e dei servizi offerti dal Programma Nazionale alle persone con disabilità

corsi di specializzazione per il personale RBC (Coordinatori locali, neurologi, pediatri, fisioterapisti, medici e tecnici ortopedici) per mantenere aggiornate le loro competenze, in modo che siano in grado di fornire adeguata e qualificata assistenza e consulenza alle persone con disabilità e ai loro famigliari.

3 donne su carrozzina
Evento RBC

CINA

Anziane riunite nel progetto in Yunnan
YUNNAN YNDC

Prevenzione della disabilità, diagnosi di nuovi casi, formazione del personale, riabilitazione fisica e chirurgica, educazione sanitaria nella regione dello Yunnan area endemica per la lebbra.

Inizio progetto

maggio 2018

Beneficiari

122.326 persone

Costo dEL PROGETTO

1.209.903€

approfondisci il progetto

La Provincia dello Yunnan (Cina Meridionale) è tuttora un’area endemica per quanto riguarda la lebbra. Il Governo si è impegnato a prevenire e a porre sotto controllo la malattia con la creazione dell’YNCDC, Yunnan Center for Disease Control and Prevention, con sede nella capitale della provincia, Kunming. Si tratta di un centro a livello provinciale che integra il controllo e la prevenzione delle malattie epidemiche ed endemiche nei servizi di sanità di base.
AIFO nella Provincia dello Yunnan collabora con le Autorità sanitarie locali per la realizzazione dei Programmi di Controllo della lebbra, favorendo la loro gestione integrata con quelli di sanità di base. Le azioni sono realizzate nei 69 Servizi di Dermatologia presenti sul territorio e nei 58 Centri di Salute specifici per il trattamento della malattia. Le attività riguardano: prevenzione delle disabilità, diagnosi di nuovi casi, formazione del personale, gestione e supervisione dei servizi di trattamento, assistenza sanitaria, riabilitazione fisica e chirurgica, supervisione tecnica sui servizi di trattamento e di educazione sanitaria.

Skip to content